Seleziona una pagina
Condividi

E’ guerra tra la BBC e la Casa Reale del Regno unito. Il conflitto sarebbe scaturito dal documentario The Princess and the Press: tra i protagonisti ci sono anche i due principi William e Harry e viene analizzato il loro rapporto con la stampa, raccontando i dettagli sulle incomprensioni che avrebbero causato l’allontanamento. Il Palazzo non ha affatto gradito quanto mandato in onda nella prima parte della serie, lunedì 22 novembre, e, tra i motivi, il The Sun rivela che ci sarebbe la mancata supervisione prima della messa in onda per i diretti interessati. 

Leggi anche  – Corea del Nord, vietate le giacche di pelle. Soltanto il dittatore Kim Jong-un potrà indossarle

L’emittente televisiva avrebbe trasmesso il documentario senza confrontarsi prima con i Reali. Per questo motivo è stata presa una decisione inaspettata: lo storico concerto di Natale nell’Abbazia di Westminster non andrà in onda sul canale BBC, come previsto. 

Nelle ultime ore, William e Kate Middleton hanno comunicato la decisione che l’attesissimo evento sarà trasmesso in esclusiva su Itv. Una fonte al portale inglese The Sun ha rivelato che la rete televisiva scelta per il concerto è rimasta sorpresa e felice di ricevere questo onore.
A scatenare la polemica e dunque la fine di una lunga collaborazione tra la famiglia Reale e la BBC sono state diverse dinamiche legate al documentario The Princess and the Press. La rete televisiva non avrebbe incluso i reali nella richiesta di supervisionare le puntate prima della messa in onda.

Si legge su Vanity Fair che secondo la mini serie, William, Kate ed altri membri del Palazzo avrebbero manipolato delle notizie su Harry e Meghan Markle per denigrarli. In The Principess and The Press si mette inoltre l’accento sulla gelosia di Kate nei confronti di Meghan e sull’accordo tra la stampa e la famiglia Reale per fare in modo che Carlo, William e Kate fossero raccontati come esempi da seguire


Ultimo aggiornamento: Giovedì 25 Novembre 2021, 21:38
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi