Seleziona una pagina
Condividi

(Adnkronos)

La valanga che oggi in Valle Maira ad Acceglio poco dopo le 13 ha sepolto uno scialpinista, ora ricoverato in gravi condizioni, ha coinvolto una comitiva di circa 10 scialpinisti che sono rimasti illesi. L’incidente si è verificato intorno a quota 2800 metri, lungo la dorsale che unisce il monte Sautron e la Rocca Praboccia. Il distacco aveva un fronte di circa 50 metri ed è precipitato a valle per circa 150 metri.

Lo scialpinista rimasto sepolto, quando è stato recuperato dai soccorritori sotto oltre un metro di neve era in arresto cardiaco e in condizioni di ipotermia. L’equipe sanitaria è, però riuscita a rianimarlo e a trasferirlo a bordo dell’eliambulanza con cui è stato condotto in ospedale in codice rosso.

I compagni, invece, sono scesi a valle dove li aspettava il personale del Soccorso Alpino della Guardia di Finanza. Sul posto sono intervenuti anche i Vigili del Fuoco.



Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi