Seleziona una pagina
Condividi

CRONACA

Vaccino Covid, Ippolito: Varianti non cambiano efficacia

Fotogramma

“Al momento nessuna delle varianti” del coronavirus “sembra essere in grado di cambiare l’efficacia del vaccino. Certo bisognerà continuare a fare ricerca, al momento noi abbiamo un’ipotesi che la variante sia più trasmissibile, non che aumenti la letalità della malattia, forse può aumentare la quota di super diffusori”. Lo ha spiegato il direttore scientifico dell’Istituto Spallanzani di Roma, Giuseppe Ippolito, ospite di ‘Agorà’ su Rai 3, invitando a non cadere in facili “allarmismi: le varianti fanno parte della normale evoluzione dei virus”.

“Noi abbiamo avuto” di nuovo “un ‘picchetto'”, un piccolo balzo nei numeri di Covid-19. “Fra il 30 dicembre e due giorni fa abbiamo aumentato di un 30% il numero dei positivi e questo è l’effetto della grande riapertura e forse anche di qualche stravizio natalizio”, ha continuato Ippolito che fa riferimento in particolare all’allentamento delle chiusure che è avvenuto prima delle feste in diverse regioni d’Italia con il passaggio in fasce di rischio più basse e la riapertura di alcune attività.


L’esperto riflette anche sulle restrizioni e sull’adesione alle misure da parte degli italiani, facendo un confronto con l’estero. “Noi siamo stati abbastanza ligi nel rispettare per esempio l’obbligo delle mascherine. Quando però ci è stata data libertà ne abbiamo approfittato e questo ci deve indurre ad essere più attenti. Vorrei dire anche però che noi per anni abbiamo detto che la Germania era il nostro modello ma questo grande modello ora sta venendo meno”. E ancora, aggiunge Ippolito, “quando vediamo i dati di ieri dei casi per abitanti in un’area del mondo come il Regno Unito che pure aveva avuto informazioni contrastanti all’inizio, vediamo che l’incidenza è diversa fra noi e loro. Noi oggi abbiamo un’incidenza enormemente inferiore”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.



Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi