Seleziona una pagina
Condividi

(Adnkronos)

Le segnalazioni Ufo pervenute al servizio UFOLINE del Cun (Centro Ufologico Nazionale) “nell’anno 2020 anno caratterizzatosi per la Pandemia, risultano essere 380”. Rispetto al 2019, quando furono 241, “c’è stato un incremento del 57%. Sicuramente ha condizionato molto l’attività di Space X. Infatti il 41% delle segnalazioni sono da attribuire al passaggio dei Satelliti Starlink con un flap nei mesi di marzo ed aprile”, precisa il Cun in una nota.

Tra le testimonianze ricevute il 28% rappresenta “segnalazioni non valutabili per insufficienza di dati, il 13% per foto/video Post-Ufo, ossia un fenomeno caratterizzato dall’assenza della testimonianza diretta, in quanto la sua presenza viene rilevata “a posteriori” cioè fenomeni non rilevanti dal punto di vista ufologico e che generalmente sono da riferire a fenomeni naturali”.

Più del 50% delle segnalazioni “sono imputabili a fenomeni naturali che l’utente non ha saputo riconoscere. Il 25% sono riferite ad osservazioni tramite foto/video di luci notturne non identificate di cui il 6% riguardano oggetti e/o sfere diurne” Per un 20% le segnalazioni “sono da attribuire a riflessi di errori fotografici e/o video”.



Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi