Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – BRESCIA, 05 MAR – La Corte d’appello di Brescia ha
confermato la condanna a 30 anni nei confronti di Chiara
Alessandri, la donna che il 17 gennaio 2018 uccise tra Gorlago
(Bergamo) e Erbusco (Brescia) Stefania Crotti, la moglie dell’ex
amante. Prima colpi la vittima nel garage della sua abitazione
nella Bergamasca e poi abbandonĂ² la vittima nelle campagne
bresciane dandole fuoco quando ancora non era morta. I giudici
bresciani, rispetto al primo grado, hanno tolto l’applicazione
della misura della sorveglianza speciale una volta espiata la
pena. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi