Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – GENOVA, 18 GEN – È stato condannato all’ergastolo
Sergio Tiscornia, l’imprenditore edile che ad aprile 2019 uccise
l’ex collaboratore di giustizia Orazio Pino a Chiavari.
    Secondo quanto ricostruito dagli investigatori della squadra
mobile di Genova, coordinati dal sostituto Silvia Saracino,
Tiscornia avrebbe ucciso Pino per motivi sentimentali. La
compagna dell’imprenditore, infatti, aveva avuto una relazione
con la vittima che aveva avuto strascichi economici.
    Il killer era riuscito a non farsi scoprire subito ma a
giugno era stato arrestato e aveva confessato. Agli
investigatori aveva però detto di avere sparato perché pensava
che Pino volesse colpirlo. Una versione che non aveva convinto
gli inquirenti. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi