Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – MODENA, 31 GEN – Udienza di convalida, domani alle
14 (ora italiana), a carico dei tre indagati per l’omicidio di
Claudia Lepore, la carpigana di 59 anni trovata morta nel
frigorifero di casa sua a Santo Domingo, dove viveva da un
decennio. Oltre al reo confesso Antonio Lantigua ‘El Chino’,
presunto autore materiale e reo confesso, davanti al giudice
compariranno anche i due italiani Jacopo Capasso e Ilaria
Benati, indicati dal primo quali mandanti di un omicidio che
sarebbe maturato per motivi economici.
    A essere collegati via web con il tribunale di Higuey,
insieme ai parenti della vittima, gli avvocati incaricati dagli
stessi, Enrico Aimi e Giulia Giusti.
    “Siamo stati informati dai nostri avvocati in loco che –
fanno sapere Aimi e Giusti – la polizia giudiziaria del
distretto di Altagracia ha messo a segno un’importante
operazione durante la perquisizione nell’abitazione proprio di
Ilaria Benati essendo emerse, una serie di evidenze rilevanti
per le indagini. Nel corso dell’udienza avremo modo di
comprendere se si tratta di inequivocabili messaggi contenuti
nei telefoni cellulari e, chissà, proprio del rinvenimento del
testamento della vittima. La famiglia non cerca vendetta, ma
solo la verità, un modo anche questo per onorare la memoria di
Claudia ed evitare che – concludono i due legali – questo
drammatico delitto, dai contorni agghiaccianti, rimanga
impunito”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi