Seleziona una pagina
Condividi

(Adnkronos)

Tempo in graduale peggioramento sull’Italia. Da domani, giovedì 21 gennaio, un treno di perturbazioni colpirà a raffica gran parte delle nostre regioni. Il team de iLMeteo.it avvisa che i fronti perturbati in arrivo dall’Atlantico e pilotati da un ampio centro di bassa pressione posizionato sul Regno Unito, saranno sospinti da impetuosi venti di Libeccio e Scirocco che potranno soffiare con raffiche fino a 100 km/h provocando anche intense mareggiate sulle coste esposte. Data la provenienza delle correnti le regioni che saranno interessate da burrasche e anche da piogge abbondanti saranno principalmente quelle tirreniche, quindi Toscana, Lazio, Campania, ma pioverà parecchio anche al Nord e in Sardegna. Le precipitazioni potranno assumere carattere di temporale lungo le coste e di nubifragio sulle zone a ridosso dei rilievi appenninici mentre in montagna sarà la neve a farla da padrone. Gli intensi corpi nuvolosi che si susseguiranno a partire da giovedì continueranno a interessare l’Italia anche nel weekend e soprattutto sulle regioni centro-meridionali tirreniche.

Oggi – Al nord: cielo coperto, piogge sparse, deboli nevicate sui rilievi. Al centro: debolmente instabile sulle Tirreniche. Al sud: qualche pioggia in Campania.

Domani – Al nord: cielo coperto con precipitazioni, nevose sulle Alpi a 800 metri. Al centro: piogge o temporali sparsi sulle regioni tirreniche. Al sud: instabile sulla Campania.

Venerdì 22. – Al nord: maltempo con rovesci diffusi e neve copiosa a 1000 metri. Al centro: intenso maltempo su Toscana, Umbria, Lazio e Sardegna, neve sull’Appennino a 1400 metri. Al sud: maltempo in Campania.

Nel weekend altra fase di maltempo, soprattutto sul Centro-Sud tirrenico.



Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi