Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – BOLOGNA, 26 GEN – “Ciao nonna, devo fare il vaccino
contro il Covid”. Era questo il tenore di alcune telefonate
ricevute a Bologna da cinque anziane donne, che si sono sentite
chiedere fino a 25mila euro da ‘finti’ nipoti, con la scusa di
dover pagare il vaccino o costose cure per il Covid19.
    Le vittime, tutte donne fra i 78 e i 94 anni, non sono cadute
nel tranello e si sono rivolte ai carabinieri per denunciare
l’accaduto. Si tratta di una versione aggiornata di una truffa
già conosciuta, nella quale il malintenzionato di solito
racconta all’anziana vittima di essere rimasto coinvolto in un
incidente stradale e di avere bisogno di soldi per pagare
risarcimenti o spese legali.
    I cinque episodi sono avvenuti in varie zone della città
(Corticella, Navile e Bertalia). L’Arma ha avviato le indagini,
coordinate dalla Procura, per tentare di identificare i
truffatori e capire, soprattutto, i modi con cui sono venuti in
possesso delle informazioni sulle persone che hanno contattato.
    I Carabinieri lanciano nuovamente un appello a tutti i cittadini
e in particolare alle persone anziane a fare molta attenzione
agli sconosciuti che telefonano o si presentano alla porta,
chiedendo somme di denaro per risolvere un problema che ha
coinvolto un presunto parente. Il consiglio è sempre di
rivolgersi al 112. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi