Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – PAVIA, 23 GIU – Dopo la siccità, la ‘guerra
dell’acqua’. Un agricoltore di 43 anni di Bereguardo (Pavia) è
stato denunciato dai carabinieri di Pavia per aver manomesso per
due volte la paratìa di un canale per garantite una maggiore
quantità di acqua ai propri terreni. La segnalazione è arrivata
dal ‘Consorzio di bonifica est Ticino Villoresi’ e quando i
tecnici hanno chiuso la fornitura d’acqua al 43enne e l’hanno
ripristinata secondo i quantitativi previsti, l’agricoltore ha
nuovamente danneggiato il lucchetto con un flessibile e ha
aumentato il flusso idrico a proprio vantaggio. Ora è accusato
di furto e danneggiamento. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi