Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – MILANO, 19 GEN – Questa mattina gli studenti del
collettivo Zona rossa hanno occupato il Cremona-Zappa, liceo
scientifico e istituto tecnico di Milano per “lanciare un forte
messaggio” alla politica che sta facendo “giochi di poltrone
mentre gli studenti non sanno più come andare avanti”. La
richiesta è quella di tornare “nelle nostre scuole”, hanno
spiegato via Instagram, ma “non come le abbiamo lasciate, non
solo per essere valutati”. “Vogliamo il recupero di tutta la
didattica persa, vogliamo la sicurezza che ci stanno togliendo”
e l’aumento dei trasporti.
    “In presenza – hanno spiegato – la nostra salute è a rischio,
in didattica a distanza il nostro diritto allo studio è violato.
    In entrambi gli scenari siamo sempre noi studenti a rimetterci.
    Per questo noi non cediamo a questo ricatto tra salute e diritto
allo studio e invitiamo studenti, genitori e professori che come
noi stanno subendo questa situazione sulle loro spalle a
supportarci nella lotta per riprenderci il nostro diritto a un
futuro dalle mani di chi ce lo sta togliendo!”.
    Per questo gli studenti hanno anche organizzato un presidio
nel pomeriggio e venerdì parteciperanno allo sciopero nazionale
della didattica. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi