Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – VIBO VALENTIA, 09 GEN – Il sindaco di Vibo Valentia
Maria Limardo, con una propria ordinanza, ha disposto la
chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado di propria
competenza su tutto il territorio. Una decisione presa in
considerazione del focolaio della frazione Piscopio con oltre
340 positivi, e dall’aumento dei contagi nelle altre zone del
capoluogo. Fino al 16 gennaio, quindi, si procederà con la
didattica a distanza.
    Nell’ordinanza, il sindaco rileva che dai dati dell’Asp
aggiornati ad oggi, si registra nel comune di Vibo un numero di
positivi pari a 513 e che alla data del 5 gennaio scorso, il
numero era di 429. Sono quindi 75 i nuovi casi registrati in tre
giorni. A pesare sulla decisione del sindaco – che ha emesso in
8 giorni 365 quarantene -anche il fatto che l’Asp ha comunicato
che, ad oggi, sia il reparto di Malattie infettive che quello di
medicina generale dell’ospedale di Vibo sono al completo.
    “La riapertura dell’attività didattica in presenza – è
scritto nell’ordinanza – potrebbe peggiorare significativamente
tale situazione, con pericolo di innalzamento della curva di
rischio sanitario, atteso che le scuole rappresentano un luogo
di aggregazione in cui il rispetto del distanziamento
interpersonale è complicato e la possibilità di trasmissione del
contagio di origine domiciliare è amplificata”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi