Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – SIENA, 28 GEN – Indagato il sindaco di Siena Luigi
De Mossi per i restauri al complesso museale del Santa Maria
Della Scala per i quali, dopo un esposto della Soprintendenza, è
partita un’inchiesta. A darne notizia è stato ogi lo stesso De
Mossi. I reati ipotizzati sono danneggiamento al patrimonio
archeologico e concorso in reato. L’area di cantiere interessata
è stata posta sotto sequestro. “Mi è arrivato un avviso di
garanzia questa mattina in ordine a fatti che riguardano scavi
archeologici al Santa Maria Della Scala”, ha annunciato il
sindaco di Siena Luigi De Mossi incontrando i giornalisti.
    “Francamente è la prima volta in carriera che per lavori
edilizi, per reati contravvenzionali venga recapitato un avviso
di garanzia come indagato al sindaco – ha aggiunto il primo
cittadino -. È oltretutto ironico come il Comune di Siena sia
anche parte offesa. Adesso ognuno si deve assumere le proprie
responsabilità. Io mi sono assunto sempre le mie e continuerò a
farlo, ma devono farlo tutti”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi