Seleziona una pagina
Condividi

«Il prossimo presidente della Repubblica, che ricopre anche la carica di presidente del Csm, dovrà avere ben chiara la necessità di una riorganizzazione della Giustizia a partire da una profonda e radicale riforma del Csm: abbiamo vissuto e stiamo vivendo scandali inaccettabili. Per il Quirinale serve un profilo liberale e garantista». Così fonti della Lega. Dal partito di Matteo Salvini si fa anche notare che «aspettiamo da troppo tempo la proposta del ministro Cartabia per mettere ordine al Csm».


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi