Seleziona una pagina
Condividi

Il Museo diocesano di Cuneo diventa un Escape museum con l’obiettivo di regalare ai visitatori un’esperienza multisensoriale unica, per ora, nel suo genere. Il progetto, che avrebbe dovuto debuttare nei primi giorni dell’anno, è in standby a causa della pandemia, ma se la situazione migliorerà, a febbraio le sale potranno accogliere i primi giocatori. Sì, giocatori, perché l’Escape museum, modellato sulla già diffusa attrazione delle Escape room, trasforma il percorso in una specie di sciarada che, per un’ora, impegna una squadra con fasi successive, fino alla soluzione.


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi