Seleziona una pagina
Condividi

(Adnkronos)

Il cadavere di un uomo, che presentava una vasta ferita lacero-contusa nella parte superiore della testa, è stato trovato nel tardo pomeriggio di ieri a Grottaglie, in provincia di Taranto, all’interno di un deposito edile. Sessantadue anni, operaio , era di Francavilla Fontana, nel brindisino. Il corpo era nei pressi di un’impalcatura dalla quale probabilmente l’uomo è caduto durante il suo lavoro.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Sezione Operativa di Martina Franca, del Nucleo Investigativo di Taranto, personale del Nucleo Ispettorato del Lavoro, nonché il magistrato di turno della Procura jonica. Il 62enne era stato assunto di recente nella ditta con mansioni di operaio addetto alle pulizie ed al riordino dei materiali stoccati. Nel corso delle indagini, il titolare dell’azienda ha ammesso che la vittima era precipitata dalla pedana in sopraelevazione di un muletto durante alcuni lavori di sistemazione in altezza di alcuni bancali, morendo sul colpo. Il titolare, indagato a piede libero, risponderà di omicidio colposo aggravato dalla violazione delle prescrizioni sui luoghi di lavoro. L’intera area è stata sottoposta a sequestro.



Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi