Seleziona una pagina
Condividi

(Adnkronos)

“Si può sempre, eccetto nelle ore di coprifuoco, tornare nella propria residenza o abitazione, una seconda casa è un’abitazione e non è esplicitato nel nuovo dpcm il divieto di andare nella seconda casa purché si tratti di una propria proprietà o ci sia comunque un contratto di affitto, ergo è possibile spostarsi”. Lo ha detto Achille Variati sottosegretario Interno a 24 Mattino di Simone Spetia su Radio 24. “Se la casa è proprietà di un altro anche se parente non può essere considerata seconda casa – specifica Variati – ovviamente la norma può essere oggetto di una precisazione, al momento non prevista” .

Ieri, con una lettera a tutti i prefetti d’Italia, il Viminale ha illustrato le novità contenute del decreto legge e nel dpcm del 14 gennaio. Il decreto “conferma fino al 15 febbraio la previsione delle già vigenti limitazioni di spostamento tra regioni, con la consueta eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute, nonché dal rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”, anche se queste si trovano collocate fuori Regione. Riferimenti alle seconde case stavolta non ve ne sono: di conseguenza non c’è un divieto espresso.



Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi