Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – ROMA, 21 GEN – “C’è un forte orientamento a lasciare
la maturità 2021 come lo scorso anno, ovvero un maxi orale, con
una stretta maggiore sull’ammissione all’esame per incentivare
gli studenti a ‘stare sul pezzo’. Questo perchè c’è una
geografia delle aperture che ci sorprende: non è possibile
riuscire a gestirla in modo unitario. La ministra Azzolina sta
comunque procedendo a delle consultazioni. Il pd aveva proposto
una prova scritta e una orale ma dobbiamo poter dare certezza al
personale scolastico e agli studenti e al momento non è
possibile garantire a tutti lo stesso numero di giorni di
scuola; il rischio è di dover cambiare le carte in tavola
all’ultimo momento”. A dirlo all’ANSA è Bianca Granato,
capogruppo M5S in commissione Istruzione al Senato. La decisione
finale assunta ieri sera al termine della riunione di
maggioranza è che la ministra Azzolina proceda ad altre
consultazioni come richiesto anche dai membri delle due
commissioni. L’ordinanza sulla maturità deve uscire entro
gennaio. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi