Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – MILANO, 27 GEN – “La funzione del ricordo e
dell’università è fondamentale: siamo custodi attivi della
memoria che va preservata agendo, parlando, a volte anche
litigando, ma mai subendo in maniera passiva”. E’ quanto ha
detto il ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano
Manfredi, durante l’evento “Io mi ricordo di te”, organizzato
dall’Università Milano-Bicocca e dall’associazione Unita, in
occasione della Giornata della Memoria.
    “La conoscenza serve per difendersi dai mostri del passato e
l’università deve essere luogo di conoscenza, ma deve anche
essere attiva nella società, interpretando i tempi nuovi – ha
continuato il ministro -. In questa Giornata della Memoria, in
questa combinazione con il momento che stiamo vivendo, il
ricordo di una stagione così triste e dura, quale è stata quella
della Shoah, sembra – come ci sembrava la pandemia – lontano nel
tempo e irrepetibile, ma sappiamo che non è così, perché nella
natura dell’uomo il tema della discriminazione, della
sopraffazione e della violenza è sempre all’ordine del giorno”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi