Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – LIVORNO, 31 GEN – Protezione civile al lavoro nella
notte a Livorno dove si è abbattuta una “bomba d’acqua” che ha
riversato 20 mm di pioggia in pochi minuti su gran parte della
città. Lo rende noto il Comune parlando di evento “inatteso e
non previsto dal sistema della Regione Toscana, che per l’area
livornese dava un livello di allerta verde”. In città è ancora
vivo il ricordo dell’alluvione che colpì Livorno nel settembre
del 2017 causando vittime.
    Il sistema di monitoraggio, controllo ed intervento, spiega
una nota, è immediatamente scattato, i corsi d’acqua principali
sono stati oggetto di una osservazione notturna costante e non
hanno fatto rilevare criticità sia nella zona nord, sia a sud
per i rii Maggiore, Ardenza e Chioma che, dopo i lavori di messa
in sicurezza post alluvione, si sono tenuti ben al di sotto dei
livelli di guardia. Molti gli allagamenti di scantinati e strade
in città dovuti all’impossibilità della fognatura bianca di
raccogliere un quantitativo enorme di pioggia in poco tempo.
    Nella mattinata il quadro è tornato alla normalità. “Da mesi –
ha detto il sindaco Salvetti – siamo preparati a rispondere
puntualmente alle situazioni di allerta che ci vengono inviate
dal sistema regionale, questa volta la struttura è scattata
nella maniera dovuta anche in assenza di segnalazioni di
criticità sul territorio. Le condizioni climatiche ormai
trasformate ci impongono reattività e prontezza in ogni momento,
oltre al fatto che dobbiamo continuare in maniera incessante i
lavori di messa in sicurezza del territorio e di manutenzione
ordinaria e straordinaria in quei punti più delicati che
mostrano la propria inadeguatezza rispetto a violenti fenomeni
di precipitazioni purtroppo sempre più frequenti”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi