Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – CATANIA, 03 FEB – “Quando di giorno ti svegli con la ‘mala’ (di cattivo umore, ndr) i gatti cominciano a cascare:
questo è un segno, davanti la mia porta ‘bordello’ non ne
voglio”. E l’audio che accompagna il video di un uomo che è
armato di fucile di precisione e alla fine va vedere un gatto
morto in strada, evidentemente ucciso da lui. Il filmato è agli
atti dell’inchiesta ‘Minecraf’ della Dda di Catania sfociata in
un’operazione antimafia della polizia contro il clan
Cappello-Bonaccorsi. Nel video, diffuso per sottolineare la
capacità di armi della cosca, si vede l’uomo impugnare un fucile
con binocolo che racconta in dialetto di essersi “svegliato con
la ‘mala’”, probabilmente per i miagolii del gatto che poi ha
ucciso. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi