Seleziona una pagina
Condividi

Le Nazioni unite hanno dichiarato di non aver ancora visto le prove che la figlia del sovrano di Dubai sia viva, due settimane dopo averne chieste agli Emirati Arabi Uniti. La principessa Latifa Al Maktoum cercò di fuggire dal paese nel 2018 e in seguito ha condiviso un video, arrivato attraverso suoi contatti alla Bbc, in cui ha denunciato di essere stata catturata e poi tenuta prigioniera. Da allora il contatto con la donna si è interrotto. La famiglia reale di Dubai ha sostenuto che la principessa è al sicuro ed è «assistita a casa». 

Ma il filmato della principessa Latifa ha spinto a chiedere un’indagine delle Nazioni unite, che il mese scorso, hanno confermato di aver chiesto agli Emirati la prova che fosse viva. Oggi hanno detto che finora non ci sono stati progressi. Il portavoce Robert Colville ha detto che ci sono stati incontri con la missione diplomatica degli Emirati Arabi Uniti a Ginevra, in Svizzera, ma quando gli è stato chiesto se sia stata ricevuta prova della vita della donna, ha risposto: «Non ancora, no».


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi