Seleziona una pagina
Condividi

Mario Draghi è l’uomo scelto da Mattarella per condurre il Paese fuori dall’emergenza sanitaria ed economica che, ormai, imperversa da mesi. In attesa di conferme ufficiali da parte dell’ex governatore della Bce, è già partito il totonomi per i vari dicasteri. Tra i principali nodi da sciogliere, c’è quello relativo al Ministero della Salute: chi sarà il successore di Roberto Speranza? Al netto delle ipotesi di un governo “misto”, tra personalità di spicco della politica e tecnici, il nome della virologa Ilaria Capua sembrerebbe essere in pole position su eventuali altri. È lei la prescelta?

La canditura della scienziata e professoressa romana al ministero della Salute – per ora si tratta solo di rumors – difficilmente riuscirà ad ottenere largo consenso tra l’elite dei virologi. Tra i primi a storcere il naso c’è il l’infettivologo dell’ospedale Sacco di Milano, il professor Massimo Galli, che non vede di buon occhio questa possibilità.“Ilaria Capua ministra della Salute? Non la vedo adatta a quel ruolo. Non ha nessuna esperienza di sanità pubblica”, ha dichiarato con tono lapidario nel corso di un intervento al programma radiofonico The Breakfast Club su Radio Capital. “Se si cerca il nome di un tecnico, serve qualcuno di competente in quell’ambito”, ha senteziato.

A dire il vero, la professoressa Ilaria Capua non è completamente estranea al contesto della “politica di palazzo”. Mario Monti la volle con sé in Parlamento e nel 2013 fu eletta alla Camera con la lista Scelta Civica per l’Italia. Dal 7 maggio 2013 al 20 luglio 2015 detenne l’incarico di vicepresidente della VII Commissione (Cultura, Scienza, Istruzione). Dopo il proscioglimento nel corso del procedimento penale a cui era stata sottoposta, e in considerazione dei danni causati alla propria vita personale da questa vicenda, rassegnò le dimissioni dalla Camera per trasferirsi in Florida e tornare a occuparsi di ricerca scientifica. Il 28 settembre 2016 la Camera accolse a voto segreto (con 238 voti favorevoli e 179 contrari) le sue dimissioni, per effetto delle quali è sostituita nello scranno da Domenico Menorello; dopo le dimissioni da deputata, Capua abbandonò definitivamente la vita politica.

Ad oggi, la scienziata romana vive in America ed è alla direzione del centro di eccellenza One Health dell’Università della Florida. Ma nulla toglie che una chiamata dall’Italia, per un incarico di alto profilo, riesca a ravvivare la passione (ormai sopita) per la politica. Che sia la volta giusta?


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi