Seleziona una pagina
Condividi

I tricolori di cross sono alle porte (appuntamento il 13 e 14 a Campi Bisenzio, Firenze), ma Valeria Roffino non vi prenderà parte. La trentenne delle Fiamme Azzurre infatti è in dolce attesa. «L’idea di mettere su famiglia ce l’avevamo già, poi con il Covid-19 abbiamo accelerato i tempi – racconta la mezzofondista azzurra sposata con Michele Fontana -. Ci vorrà un po’ di tempo per riprendere, ma la volontà è quella di ripartire e vorrei correre ancora qualche anno. L’obiettivo a medio termine saranno gli Europei di corsa campestre del 2022 a Torino».

Il mese di marzo vedrà il ritorno alle competizioni di Stefano Velatta, che sarà impegnato domenica 28 nella 6 ore inserita nel programma della BiUltra 6.24 organizzata a Biella dalla Pietro Micca. «Mi sto allenando – dice il quarantacinquenne tesserato per i Maratoneti Genovesi -. Una sei ore è sempre dura e non ti senti mai pronto, anche se adesso comincio ad avere una certa esperienza. Ho corso 50 km con buone sensazioni e mi sto preparando. Potrei partecipare alla Biella-Piedicavallo perché è una bella gara e mi piace, ma deciderò all’ultimo in base alla forma». Diverso l’approccio di Alberto Mosca. «Ho voglia di ricominciare, ma la prudenza è d’obbligo e in questo momento non mi sembra ci siamo ancora le condizioni per tornare a gareggiare».

Intanto il fine settimana propone due appuntamenti tricolore. A Padova sono in calendario i Campionati italiani di prove multiple indoor. Tra le Allieve saranno impegnate nel pentathlon (60 ostacoli, salto in alto, in lungo, 800 e getto del peso) le portacolori dell’Atletica Stronese Nuova NordAffari Annalisa Pastore e Sarah Moresco. Nella categoria Promesse spazio a Chiara Sala (Gruppo sportivo Ermenegildo Zegna). A Grottaglie (Taranto) si terranno invece i Campionati italiani della 20 km di marcia. Al via per l’Unione Giovane Biella Rosetta La Delfa e tra le Juniores Anita Laiolo. m. pe.—

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi