Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – BARI, 04 FEB – Nascondevano nel garage di casa 28
chili di oppio essiccato e altri 10 chili di sigarette di
contrabbando. A Santeramo in Colle (Bari) i carabinieri hanno
arrestato un venditore ambulante di 52 anni, di origini indiane,
e la sua convivente 37enne, infermiera professionale, per i
reati di spaccio di sostanze stupefacenti e contrabbando di
tabacchi lavorati esteri. L’uomo è finito in carcere e la donna
agli arresti domiciliari.
    I due insospettabili erano stati monitorati dai militari per
alcuni atteggiamenti sospetti tenuti dall’uomo durante la sua
normale attività di vendita di oggettistica. Per questo il
52enne è stato controllato e la sua casa è stata perquisita. Nel
garage di pertinenza e nell’abitazione della coppia i
carabinieri hanno trovato oppio essiccato per complessivi 28
chilogrammi, di cui ben 25 chili costituiti dai bulbi e
infiorescenze della pianta e 3 chili della stessa sostanza già
trasformata in polvere, confezionata in numerosi sacchetti
pronti per essere immessi sul mercato. Sono stati rinvenuti
anche 10 chilogrammi di tabacchi lavorati esteri, importati
clandestinamente e privi dei sigilli di Monopolio, pronti
anch’essi per la vendita. In casa c’era poi tutto l’occorrente
per triturare, pesare e confezionare l’oppio, fra cui alcuni
frullatori di uso domestico e 200 euro in contanti, ritenuti
provento dell’attività illecita. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi