Seleziona una pagina
Condividi

Organizzare tutto come se la pandemia non ci fosse e incrociare le dita perché a maggio abbia davvero allentato la sua morsa: è il metodo di lavoro del comitato di tappa che lavorerà attorno alla Biella-Canale d’Alba del 10 maggio, che segna il ritorno del Giro d’Italia in città. O meglio, dei comitati: mercoledì sera se ne sono insediati due, il primo operativo sul fronte sportivo e il secondo al lavoro sugli eventi collaterali. A guidarli, due assessori della giunta-Corradino (che presiederà invece il comitato d’onore che comprende tutte le autorità), rispettivamente Giacomo Moscarola e Massimiliano Gaggino.

Accanto a politici e amministratori, ci saranno quelli che nel governo-Draghi si definirebbero tecnici: Filippo Borrione, presidente dell’Ucab già candidato alla guida della Federciclismo regionale, e Mauro Cairati, che della federazione è delegato provinciale, rappresentano le istituzioni del pedale.

La novità è Denis Lunghi, ex corridore, vincitore di una tappa al Giro del 2002 a Chieti e ora imprenditore della Semperlux, oltre che protagonista nel mondo sportivo locale dell’operazione che ha dato vita all’Accademia dello Sport della Pietro Micca. Tra i suoi compiti ci sarà probabilmente la gestione dei contatti con il mondo dei professionisti e degli organizzatori, lavoro che in passato aveva svolto con grande profitto Gianni Zola, che invece non fa parte di nessuno dei due comitati.

Completano la lista dei nomi di quello sportivo il consigliere comunale Corrado Neggia, l’ex presidente Atl Gabriele Martinazzo, Roberto Carta Fornon, panathleta e rappresentante di Aces, l’associazione da cui Biella spera di ottenere il titolo di distretto europeo dello sport 2023 e, come ufficio stampa, Stefano Zavagli e Carla Fiorio.

Nel comitato incaricato degli eventi collaterali, Massimiliano Gaggino (uomo di ciclismo da quando era nell’ammiraglia del Pedale Biellese al fianco del padre Mario) può contare sulla collega di giunta Barbara Greggio, sul presidente degli Alpini Marco Fulcheri, su quello della Pro loco Christian Clarizio, su Carolina Tosetti in rappresentanza di Atl, su Edoardo Maiolatesi, consigliere comunale alla guida della candidatura per il distretto europeo dello sport e sul presidente Csen ed editore di Newsbiella Mauro Benedetti.

«Lavoriamo per programmare una festa – dice Giacomo Moscarola – dedicata agli atleti ma anche alla città, organizzando iniziative ed eventi nel rispetto delle norme di sicurezza che saranno in vigore. Noi però iniziamo a prepararci e a pianificare una bella giornata».


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi