Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – MILANO, 18 GEN – Sono circa 200 le persone, tra
ristoratori e avventori, identificate e multate dalla polizia
per aver partecipato a Milano all’iniziativa di venerdì sera “#Ioapro1501”, durante la quale alcuni locali hanno effettuato
il servizio al tavolo violando le normative anti Covid-19.
    Gli agenti di diversi commissariati milanesi hanno
controllato 20 esercizi pubblici aderenti all’apertura di
protesta nei quartieri Centro, Sempione, Garibaldi Venezia,
Monforte Vittoria e Porta Genova. In tutti i casi i ristoratori
servivano cibo e bevande in piena violazione. Alcuni di loro
sono stati sorpresi in attività anche durante i controlli di
sabato e domenica. Per una decina di questi, oltre alla sanzione
amministrativa, si sta valutando la segnalazione in Prefettura
per l’eventuale sanzione accessoria della chiusura provvisoria
dell’attività (incluso asporto e delivery).
    In caso di violazione reiterata, infatti, oltre al raddoppio
della multa è prevista la chiusura per un massimo di 30 giorni.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi