Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – VENEZIA, 09 GEN – I presidenti delle 5 Regioni che
da lunedì entreranno nella zona di rischio arancione – Veneto,
Emilia Romagna, Lombardia, Calabria, Sicilia – chiedono con una
lettera al Governo “di fornire doverose e puntuali
rassicurazioni circa un’immediata messa in campo di ristori e la
loro quantificazione”. Questo per evitare, scrivono Zaia,
Bonaccini, Fontana, Spirlì e Musumeci – “ulteriori
penalizzazioni alle categorie colpite e per scongiurare il
rischio che interi comparti vengano definitivamente cancellati
dalla geografia economica delle nostre Regioni”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi