Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – BOLOGNA, 04 MAR – Dopo il conferimento dell’incarico
avvenuto ieri, inizierà venerdì l’autopsia per chiarire le cause
della morte di Riccardo e Dario Benazzi, cugini di 64 e 70 anni,
i cui corpi sono stati trovati carbonizzarti all’interno
dell’auto del primo la sera del 28 febbraio a Rero di Tresignana
(Ferrara).
    L’esame autoptico, per cui è stata incaricata la dottoressa
Raffaella Marino, dovrebbe fornire ai carabinieri, coordinati
nelle indagini dal pm Lisa Busato, elementi utili per
ricostruire la dinamica di quanto è accaduto. Tra le ipotesi al
vaglio degli investigatori c’è anche quella di un duplice
omicidio che potrebbe essere stato commesso da qualcuno che poi
è scappato. Per gli esiti dell’autopsia, considerate le
condizioni dei due cadaveri, ci potrebbe volere un po’ di tempo.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi