Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – MILANO, 26 GEN – Questa mattina gli avvocati
Francesco Borasi e Angelo Leone hanno inviato alla Regione
Lombardia la richiesta di accesso agli atti che sarebbero alla
base del presunto errore di calcolo che ha portato la Lombardia
ed essere zona rossa quando in realtà avrebbe dovuto essere ‘arancione’.
    I documenti che verranno raccolti, serviranno per la class
action, una maxi causa civile davanti al Tribunale di Milano per
chiedere il risarcimento dei danni, a cui stanno aderendo
commercianti, imprenditori e associazioni di categoria.
    Secondo Confesercenti Lombardia il presunto errore è costato
alle imprese lombarde “almeno 600 milioni di euro”. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi