Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – MILANO, 04 GEN – Bauli in Piazza, l’associazione
nata per supportare i lavoratori degli eventi dal vivo, fermi da
marzo per la pandemia, è stata coinvolta dal Commissario
straordinario per l’emergenza Covid-19 Domenico Arcuri per il
coordinamento della produzione e l’allestimento dei materiali di
comunicazione della campagna vaccinale in 314 ospedali dislocati
su tutto il territorio nazionale.
    Lo rende noto la stessa associazione che ha messo a
disposizione le proprie competenze, con particolare riguardo al
coordinamento tecnico-logistico e alla gestione di grandi flussi
di persone. Arcuri – spiega una nota – ha così colto
l’opportunità, suggerita dall’architetto Stefano Boeri –
ideatore con il suo studio, a titolo gratuito, del concept
architettonico e comunicativo della campagna di vaccinazione –
di avvalersi delle competenze dei lavoratori dello spettacolo
per la campagna di vaccinazione.
    L’idea è stata proposta a Boeri da Mario Viscardi, portavoce
di Bauli in Piazza per questo progetto. “Alcuni professionisti
di Bauli in Piazza – spiega Viscardi – si sono occupati di
allestire i primi 21 ospedali per il Vaccine Day a cui entro
l’11 di gennaio si aggiungeranno ulteriori 293 punti di
vaccinazione. Ci siamo messi a disposizione per allestire e
gestire gli spazi che verranno dedicati alla campagna di
vaccinazione che immaginiamo possano aumentare nel futuro”.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi