Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – PERUGIA, 28 GEN – Avrebbe molestato sessualmente due
specalizzande un dirigente medico dell’ospedale Santa Maria
della Misericordia di Perugia nei cui confronti i carabinieri
della sezione di polizia giudiziaria della locale procura hanno
dato esecuzione ad un’ordinanza di applicazione della misura
interdittiva della sospensione dalla professione emessa dal Gip.
    L’uomo – riferiscono i militari – √® gravemente indiziato del
reato di violenza sessuale.
    L’indagine, originata da un esposto della stessa azienda
ospedaliera, ha fatto emergere “avance sessuali” poste in essere
dal dirigente medico nei confronti di due dottoresse
specializzande, avance avvenute all’interno del reparto in cui
operavano.
    Sono state le dottoresse a segnalare, nel tempo, i
comportamenti del proprio dirigente.
    Il personale della sezione di polizia giudiziaria ha svolto
gli accertamenti ed i riscontri necessari – √® stato riferito –
per delineare al meglio la vicenda e far emergere i profili di
responsabilità, raccogliendo gli elementi probatori che hanno
portato all’emissione della misura. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi