Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – MILANO, 04 FEB – Nessun sostegno concreto
nell’ultimo periodo di fuga di Cesare Battisti, l’ex terrorista
dei Pac arrestato in Bolivia ed estradato in Italia per scontare
l’ergastolo per 4 omicidi, ma solo la volontà di raccogliere
informazioni sulle sue condizioni, e il tentativo di trovare una
soluzione al suo caso, in particolare usando contatti e
conoscenze politiche. Per questo il gip ha accolto la richiesta
di archiviazione firmata da Alberto Nobili, responsabile
dell’antiterrorismo milanese, in cui 3 persone, vicine all’ex
Pac, uno dei quali, reduce degli anni di piombo, erano finite
indagate, per ‘assistenza agli associati’ di terrorismo. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi