Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – CAGLIARI, 21 GEN – Cala al 3,9% il tasso di
positività in Sardegna: i nuovi contagi sono 238 a fronte di
quasi 6mila test effettuati.
    Salgono così a 36.473 i casi di positività al Covid-19
complessivamente accertati dall’inizio dell’emergenza. In totale
sono stati eseguiti 543.913 tamponi, di cui 3.673 antigenici
rapidi, per un incremento complessivo di 5.991 test rispetto al
dato di ieri.
    Si registrano anche sette decessi (927 in tutto). Sono, invece,
466 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non
intensivi (-22 rispetto al dato di ieri), e 51 (-2) i pazienti
in terapia intensiva.
    Intanto la Sardegna si posiziona al 12/o posto in Italia per
somministrazione dei vaccini anti-Covid, con il 77,8% di
vaccinazioni, cioè 25.915 su 33.330 consegnate, poco sopra la
media italiana del 77,1%.
    Oggi è partita la seconda fase nelle Aziende
ospedaliero-universitaria di Cagliari e Sassari. Al Policlinico
Duilio Casula di Monserrato tutti coloro che saranno vaccinati
riceveranno un libretto vaccinale anti Covid e la spilla
#IoMiVaccino.
    E gli studenti delle scuole superiori si preparano al rientro in
classe, previsto per lunedì 1 febbraio. Sono 34mila quello della
provincia di Cagliari pronti a tornare in aula. Saranno poi –
salvo decisione diversa della Regione – le singole scuole a
decidere se la presenza sarà al 50 o al 75%. Il programma, dopo
tre mesi e mezzo di didattica a distanza, è stato ribadito oggi
durante un incontro in Prefettura per mettere a punto il piano
trasporti. Confermata anche la divisione tra licei e scuole
tecnico-professionali: saranno i primi a sacrificarsi nella
flessibilità di ingresso posticipando di un’ora l’avvio delle
lezioni.
    Per quanto riguarda i trasporti, confermata la presenza di
volontari-controllori di assembramenti fuori dalla scuola e alle
fermate del pullman. In campo anche la Protezione civile.
    Confermato da parte del Ctm il nuovo piano della mobilità
scolastica già presentato a dicembre: incremento di mezzi e un
ampliamento della fascia oraria dell’ora di punta. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi