Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – CAGLIARI, 22 GEN – Scende a 0.95 l’Rt della
Sardegna, ma l’isola è tra le quattro regioni a rischio alto
secondo i parametri più restrittivi dell’ultimo Dpcm e potrebbe
finire in zona arancione (attualmente è gialla). E’ quanto
emerge nella bozza de monitoraggio settimanale Iss-Ministero
della Salute con dati al 20 gennaio relativi alla settimana
dall’11 al 17 gennaio.
    Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono
stati rilevati 212 nuovi casi di positività (36.685 il totale
dall’inizio della pandemia). In totale sono stati eseguiti
547.436 tamponi, di cui 3.945 antigenici rapidi, per un
incremento complessivo di 3.523 test rispetto al dato di ieri.
    Il rapporto casi positivi-numero dei tamponi eseguiti segna un
tasso di positività del 6%, in aumento.
    Si registrano anche nove decessi (936 in tutto). Sono 449,
invece, i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti
non intensivi (-17 rispetto al dato di ieri), sono invece 52
(+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento
domiciliare sono 16.502. I guariti sono complessivamente 18.292
(+308), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente
nell’Isola sono attualmente 454.
    Intanto il sindaco metropolitano di Cagliari e vicepresidente
nazionale Anci con delega ai Trasporti, Paolo Truzzu, annuncia: “Le vaccinazioni per la popolazione inizieranno a marzo, con
l’ipotesi di riuscire a vaccinare tutti entro fine settembre se
verranno rispettate le date di consegna e le quantità di dosi
programmate. A piccoli passi riusciremo a tornare alla nostra
vita”.
    E da lunedì prossimo al Brotzu di Cagliari saranno operative due
nuove postazioni per i tamponi “drive through” dedicate
esclusivamente ai pazienti che accedono all’ospedale per un
ricovero programmato o altre prestazioni per le quali sia
necessario eseguire il test Covid-19. I pazienti verranno
preventivamente contattati dal reparto cui devono accedere per
concordare l’appuntamento (saranno indicate la giornata e
l’apposita fascia oraria). (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi