Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – CAGLIARI, 19 GEN – Contagi in calo in Sardegna:
nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono
stati rilevati 109 nuovi casi (-27 rispetto al dato di ieri, a
sua volta in netto calo).
    Salgono così a 36.019 i casi di positività al Covid-19
complessivamente accertati dall’inizio dell’emergenza
nell’isola.
    Si registrano anche otto decessi (915 in tutto). In totale sono
stati eseguiti 533.721 tamponi con un incremento di 2.918 test.
    Sono, invece, 506 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale
in reparti non intensivi (invariati rispetto al dato di ieri),
mentre sono 53 (+2) i pazienti in terapia intensiva. Il dato
progressivo dei casi positivi comprende 17.256 (+295) pazienti
guariti, più altri 426 guariti clinicamente.
    Intanto il colosso farmaceutico Pfizer ha consegnato alla
Sardegna la nuova partita di vaccini – 7.020 in tutto, la metà
della quantità attesa prima dei tagli annunciati – e serviranno
per i richiami agli oltre 24mila tra operatori socio sanitari,
dipendenti e pazienti di Rsa, volontari, a cui è stata già
somministrata la prima dose. Si allungano, dunque, i tempi della
vaccinazione di ultraottantenni e delle altre categorie “fragili”. Lo hanno spiegato l’assessore della Sanità Mario
Nieddu e il commissario straordinario dell’Ats, Massimo Temussi,
prima di entrare in commissione Sanità del Consiglio regionale
per fare il punto sulla campagna che, secondo l’ultimo report
del Governo, ha raggiunto il 73,1% (24.362 inoculazioni su
33.330 dosi consegnate).
    E a Tortolì, in Ogliastra, non si placano le polemiche dopo la
decisione del dirigente scolastico dell’Istituto Ipsia, Agrario,
Nautico, Alberghiero e SocioSanitario Ianas di far rientrare in
classe il 50% degli studenti, come prevede il Dpcm nazionale
nelle regioni in zona gialla, ma non come prevede l’ordinanza
firmata dal governatore Christian Solinas che ha stabilito la
didattica distanza nelle scuole superiori sino a tutto gennaio.
    Oggi il Prefetto di Nuoro Luca Rotondi ha disposto il ritorno
alla dad per l’istituto ogliastrino, e il preside Gian Battista
Usai ne ha dovuto prendere atto, rispedendo i ragazzi a casa.
    (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi