Seleziona una pagina
Condividi

“Aiuto, papà sta picchiando la mamma”. A fare scoprire l’ennesima storia di violenza tra le mura domestiche questa volta è stato un bambino di 10 anni. Con la voce tremante sabato scorso, intorno a mezzanotte, ha chiamato il 112 per chiedere aiuto proprio mentre il padre sotto l’effetto dell’alcol stava picchiando la madre. Così per un 38enne di Zafferana Etnea sono scattate le manette con l’accusa di maltrattamenti contro familiari e conviventi.

Quando i carabinieri sono giunti nell’abitazione di Giarre non hanno trovato l’aggressore che, sfogata la sua dose di collera quotidiana, era uscito lasciando a casa il figlio e la moglie. La donna 45enne presentava ecchimosi e tumefazioni in varie parti del corpo, sul pavimento c’erano frammenti di vetro mentre il ragazzino visibilmente scosso cercava di nascondersi. La vittima ha raccontato ai militari che già a maggio 2019 aveva denunciato il marito per maltrattamenti. L’uomo rintracciato poco distante ancora ubriaco è stato arrestato.



Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi