Seleziona una pagina
Condividi

(ANSA) – ROMA, 18 GEN – Rischio processo anche davanti al
tribunale di Roma per don Gabriele Martinelli accusato di
presunti abusi commessi al Preseminario San Pio X in territorio
Vaticano. La Procura ha chiuso l’inchiesta, atto che precede la
richiesta di rinvio a giudizio, per episodi di violenza sessuale
su un minore (un compagno di seminario di un anno più giovane)
che sarebbero avvenuti tra il 2010 e il 2012. Nel procedimento è
coinvolto anche monsignore Enrico Radice, ex rettore del
Preseminario, per concorso in violenza sessuale per non avere
impedito gli atti illeciti e per non averli denunciati.
    I due sono già sotto processo per gli stessi fatti in
Vaticano. L’autorità italiane hanno proceduto nei confronti di
Martinelli in base al principio secondo cui quando un soggetto
commette un reato all’estero, in questo caso la Santa Sede, e
poi si rifugia in Italia può essere perseguito dalla
magistratura italiana. Nei confronti dell’ex seminarista, oggi
28enne, è pendente anche un procedimento davanti al tribunale
dei minori per episodi avvenuti quando Martinelli aveva meno di
18 anni. (ANSA).
   


Fonte originale: Leggi ora la fonte


Condividi